Museo Accorsi-Ometto. Viaggio nelle collezioni. Ediz. illustrata

Museo Accorsi-Ometto. Viaggio nelle collezioni. Ediz. illustrata - Centro studi della fondazione Accorsi-Ometto | Rochesterscifianimecon.com

...ene ormai definito il "gusto Accorsi". . All'interno del percorso museale sono custoditi preziosi capolavori, veri e propri gioielli d ... #divulgo. Le storie della storia dell'arte. Ediz. illustrata ... ... Centro Studi Della Fondazione Accorsi Ometto Libri. Acquista Libri dell'autore: Centro Studi Della Fondazione Accorsi Ometto su Libreria Universitaria, oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! Marmi dal mondo antico nelle raccolte del Museo di arti decorative Accorsi-Ometto. Ediz. illustrata: I marmi antichi e 'all'antica' del Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto costituiscono un nucleo di sculture non ... Centro Studi Della Fondazione Accorsi Ometto Libri - I ... ... . Ediz. illustrata: I marmi antichi e 'all'antica' del Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto costituiscono un nucleo di sculture non certo grande, ma selezionato con cura.Quasi tutti vantano un'origine d'eccezione e hanno un'interessante storia da raccontare. Fondazione Accorsi - Ometto Museo di Arti Decorative. C.F. 94007200010 Indirizzo: Via Po, 55 - 10124 Torino Email: [email protected] Biglietteria e bookshop: + 39 011.837.688 (int. 3) Museo accessibile Il Museo Accorsi - Ometto si presenta come una collezione da vedere , ascoltare , sentire , toccare : dal momento della sua apertura si è distinto per le sue proposte all'insegna dell'accessibilità in tutte le sue possibili declinazioni. Scopri Le meraviglie dei musei vaticani. Ediz. illustrata di Ravasi, Gianfranco: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. Museo Accorsi-Ometto Nel 1956 l'intero palazzo fu acquistato da Pietro Accorsi che adibì il piano nobile a sua abitazione e galleria d'arte. Dopo la scomparsa del proprietario, avvenuta nel 1982, i beni del celebre antiquario vennero affidati ad una Fondazione con il preciso scopo di realizzare un museo. Il Museo Accorsi - Ometto apre a Torino nel 1999 grazie a Giulio Ometto, che ha dato vita al grande sogno di Pietro Accorsi (1891- 1982), il più famoso antiquario italiano del Novecento. Il Museo è stato allestito seguendo scelte e criteri che rispecchiano il gusto di chi lo ha immaginato; presenta ventisette saloni e oltre tremila opere fra quadri, ceramiche, mobili, arredi, cristalli ... Il ritratto. Archeologia classica. Ediz. illustrata: Il volume è dedicato al ritratto greco, etrusco e romano nel periodo compreso tra il VII secolo a. C. e il IV d. C. Le tipologie elaborate dalle diverse civiltà sono presentate in modo sincronico, per favorire il confronto tra modelli coevi.Dei ritratti di pensatori, politici, dinasti del mondo greco e degli imperatori romani, compresi ... Fondazione Accorsi - Ometto - Museo di Arti Decorative Cerca Aggiornamento sul COVID-19 : Per contenere la diffusione del coronavirus, le attrazioni potrebbero essere chiuse o osservare periodi di chiusura parziale. Il Museo di Antichità. Ediz. illustrata: Nato nel XVIII secolo dalle raccolte di reperti greci, romani, egizi, etruschi e italioti formatesi in precedenza per volere di Emanuele Filiberto di Savoia e dei suoi successori, il Museo di Antichità di Torino si articola oggi nelle due sezioni del Territorio Piemontese e delle Collezioni Storiche, e attende la pro...

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Centro studi della fondazione Accorsi-Ometto
DIMENSIONE
6,47 MB
NOME DEL FILE
Museo Accorsi-Ometto. Viaggio nelle collezioni. Ediz. illustrata.pdf

DESCRIZIONE

Aperto al pubblico nel 1999, il Museo Accorsi-Ometto è uno scrigno di capolavori d'arte decorativa, risalenti a un periodo compreso tra il Rinascimento e l'Ottocento. Realizzato da Giulio Ometto secondo le intenzioni del famoso antiquario Pietro Accorsi, raccoglie più di tremila opere, divise tra argenterie, porcellane, mobili, dipinti e sculture. Espressione di un gusto per l'arredo prezioso e raffinato che ha caratterizzato l'intera società italiana del Novecento, è composto da venticinque sale, ognuna contraddistinta dalla presenza di manufatti rari e unici. Fra le eccellenze, la straordinaria collezione di mobili intarsiati di Pietro Piffetti, tra i quali il celeberrimo doppio-corpo firmato e datato 1738, universalmente considerato tra i mobili più belli al mondo. Questa seconda edizione del volume, ampliata e completamente aggiornata, viene pubblicata in occasione dei venti anni dall'apertura del museo: è un itinerario fotografico del percorso espositivo, dove ogni immagine racconta la storia di un patrimonio la cui importanza non conosce limiti di spazio e di tempo.

Ti piacerebbe leggere il libro?Museo Accorsi-Ometto. Viaggio nelle collezioni. Ediz. illustrata in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Centro studi della fondazione Accorsi-Ometto. Leggere Museo Accorsi-Ometto. Viaggio nelle collezioni. Ediz. illustrata Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI