Il giardino del profeta

Il giardino del profeta - Kahlil Gibran | Rochesterscifianimecon.com

...a e Il giardino del profeta sono due capolavori del poeta di origini libanesi Kahlil Gibran, qui raccolti in un unico volume ... Il profeta. Il giardino del profeta - Giunti ... . I pensieri di Gibran indicano la strada per una spiritualità vera, individuale e fuori dagli schemi. Scavando nella saggezza tradizionale il poeta recupera le tracce della propria identità culturale e giunge a una forma di sincretismo che libera la sapienza ... La seconda parte, Il Giardino del Profeta, rimase incompiuta e fu pubblicata postuma. La terza non fu mai scritta. I versi, che scandagliano l'animo umano con sensibilità poetica e forza visionaria, richiama ... Il Giardino del Profeta » LaParola.it ... . La terza non fu mai scritta. I versi, che scandagliano l'animo umano con sensibilità poetica e forza visionaria, richiamano alla mente Blake, Nietzsche, i mistici dell'India, gli asceti del mondo islamico. Seguito incompiuto de «Il Profeta», capolavoro riconosciuto di Gibran, «Il giardino del Profeta» fu pubblicato postumo nel 1932. Gibran vi lavorò fino al giorno precedente la sua morte, avvenuta a New York il 10 aprile 1931. [Il Giardino del Profeta] Essere significa essere un tessitore con dita capaci di vedere, un costruttore attento alla luce e allo spazio; essere un aratore e sentire che nascondi un tesoro in ogni seme che tu getti; essere un pescatore e un cacciatore pietosi verso il pesce e verso la preda, ma ancora più pietosi verso chi ha fame e chi ha bisogno....

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Kahlil Gibran
DIMENSIONE
6,62 MB
NOME DEL FILE
Il giardino del profeta.pdf

DESCRIZIONE

Seguito incompiuto de «Il Profeta», capolavoro riconosciuto di Gibran, «Il giardino del Profeta» fu pubblicato postumo nel 1932. Gibran vi lavorò fino al giorno precedente la sua morte, avvenuta a New York il 10 aprile 1931. «Il giardino del Profeta» ha come argomento il rapporto tra l'uomo e la natura, ed esprime in particolare il desiderio che Gibran aveva di dissolversi e congiungersi in essa. Almustafà, l'eletto e l'amato, in cui Gibran adombra se stesso, ritorna alla propria terra natale (il Libano) dopo dodici anni di esilio nella città di Orfalese (New York). E come alla partenza, esaudendo le richieste del popolo, aveva pronunciato i sermoni sugli aspetti principali della vita dell'uomo, così al ritorno in patria egli si rivolge alla propria gente e ai nove che si sono eletti suoi discepoli: nel medesimo ruolo di chirurgo d'anime e con lo stesso tono del dispensiere di saggezza sociale, Almustafà-Gibran sermona ancora sulla vita e sul desiderio, sulle cose inanimate e sul tempo, su Dio e sull'esistenza. Prefazione di Maurizio Clementi.

Ti piacerebbe leggere il libro?Il giardino del profeta in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Kahlil Gibran. Leggere Il giardino del profeta Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI