Il potere del giudice di interpretazione della domanda giudiziale

Il potere del giudice di interpretazione della domanda giudiziale - Martina Mazzei | Rochesterscifianimecon.com

...etazione della domanda giudiziale rappresenta un'attività ermeneutica fondamentale affinché il giudice possa adempiere al suo dovere decisorio; è, infatti, un'esigenza prima ... Petitum - Oggetto della domanda - Brocardi.it ... ... Il potere del giudice d'interpretazione della domanda, perciò, è sindacabile in sede di legittimità soltanto quando essa non sia supportata da una motivazione sufficiente, congrua e logica; quando, come nel caso in esame, la pronuncia sia affetta da errore che attiene al "momento logico dell'accertamento in concreto della volontà della parte", (v. anche Cass., 20 luglio 2004, n ... Come osserva la Suprema Corte "ai fini dell'interpretazione della domanda giudiziale - che comunque costituisce un apprezzamento di fatto, c ... Ruolo giudice di merito interpretazione domanda giudiziale ... . anche Cass., 20 luglio 2004, n ... Come osserva la Suprema Corte "ai fini dell'interpretazione della domanda giudiziale - che comunque costituisce un apprezzamento di fatto, come tale riservato al giudice del merito - non sono applicabili i criteri ermeneutici dettati in campo contrattuale dall'art. 1362 c.c. poiché non esiste una comune intenzione delle parti da individuare, ma soprattutto perché, quale che sia la ... Nell'interpretazione della domanda giudiziale, il giudice deve ten...

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Martina Mazzei
DIMENSIONE
11,19 MB
NOME DEL FILE
Il potere del giudice di interpretazione della domanda giudiziale.pdf

DESCRIZIONE

L'opera propone un'analisi approfondita del potere-dovere del giudice di interpretazione e qualificazione della domanda giudiziale. Il giudice per adempiere al dovere decisorio deve individuare l'oggetto del giudizio interpretando la domanda proposta e individuando gli elementi costitutivi della stessa ossia, secondo una tradizionale ripartizione, le personae, il petitum e la causa petendi. Nell'ordinamento italiano le modalità con le quali tale dovere deve essere adempiuto non vengono disciplinate da alcuna previsione normativa ma si ricavano dal combinato disposto degli artt. 112 e 113 c.p.c. e dai criteri ermeneutici elaborati dalla giurisprudenza. Nel manuale vengono analizzati l'iter storico e giuridico che ha condotto all'odierna formulazione del principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato, la portata dello iura novit curia, i vizi in cui può incorrere il giudice qualora violi detti principi, le modalità di interpretazione della domanda nel giudizio d'appello e di legittimità nonché nel processo cautelare e in quello esecutivo e le diverse questioni giuridiche connesse al predetto dovere ermeneutico. Il volume propone, inoltre, un approfondimento in prospettiva comparata con l'ordinamento francese volto a evidenziare le analogie e le differenze che caratterizzano la disciplina dell'interpretazione e qualificazione della domanda giudiziale.

Ti piacerebbe leggere il libro?Il potere del giudice di interpretazione della domanda giudiziale in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Martina Mazzei. Leggere Il potere del giudice di interpretazione della domanda giudiziale Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI