Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia

Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia - Carmelo Sciascia Cannizzaro | Rochesterscifianimecon.com

... Magistrato Giudicante Assassinato Dalla Mafia è un libro di Sciascia Cannizzaro Carmelo edito da Paoline Editoriale Libri a settembre 2008 - EAN 9788831534291: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI ... Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante ... ... .it, la grande libreria online. Antonino Saetta magistrato scomodo nemico dichiarato dei centri di potere. Saetta Antonino. Magistrato canicattinese ucciso dalla mafia il 25 settembre del 1988. Uomo equilibrato ed integerrimo pagò con la vita il rifiuto a piegarsi alle pressioni criminali che volevano ribaltare in appello un verdetto contro la mafia di Palermo. stampa critica. G I O R N A L I S M O I N D I P E n D E N T E ... Questa consapevole accettazione del pericolo da parte del giudice Antonino Saetta, la sua fedeltà al dovere senza chiedere n ... Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante ... ... . stampa critica. G I O R N A L I S M O I N D I P E n D E N T E ... Questa consapevole accettazione del pericolo da parte del giudice Antonino Saetta, la sua fedeltà al dovere senza chiedere né scorta, né altre forme di protezione è stata una scelta di eroismo e queste pagine vogliono rendere omaggio a questa figura di magistrato che lucidamente ha accettato di percorrere una strada di cui conosceva fin troppo bene il traguardo finale e che ha coinvolto ... Roberto Saetta, figlio del giudice ucciso dalla mafia PALERMO - "Non lo perdono, neanche dopo la morte. C'è un presupposto fondamentale per il perdono: che la persona che deve riceverlo lo voglia. Antonino Saetta, lo ricordiamo, fu il primo giudice giudicante assassinato dalla mafia, chi emise le sentenze dei processi per gli omicidi del magistrato Rocco Chinnici e del Capitano dei ... Agostino PIANTA, il giorno 17 marzo 1969, era intento al lavoro nel suo ufficio, allorché faceva ingresso nella sua stanza tale Loris Guizzardi il quale aveva insistito per parlare con il Procuratore della Repubblica. Il Guizzardi porgeva al Procuratore un certificato di detenzione e mentre quest'ultimo stava leggendo il documento, scaricava improvvisamente contro il magistrato 4 colpi di ... Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia (Edizioni Paoline, pp. 132, euro 12), Sciascia Cannizzaro mette insieme tutti gli elementi che fanno gioco alla rievocazione del contesto in cui il magistrato operava: la situazione politica degli anni Ottanta, i primi maxi- processi di mafia, le altre vittime illustri - il giudice Rocco Chinnici, il magistrato-ragazzino Rosario Livatino ... L'assassinio di Antonino Saetta fu percepito immediatamente come un delitto di eccezionale gravità: per la prima volta in Italia veniva ucciso un magistrato giudicante. Non un magistrato inquirente, naturale antagonista rispetto al reo in forza di ruolo, ma l'organo di garanzia tra accusa e difesa, che pronuncia il suo verdetto "super partes". Antonino Saetta. Il giudice dimenticato Il 25 settembre 1988, lungo la strada che collega Agrigento a Caltanissetta, Antonino Saetta - presidente della Corte d'appello a Palermo - e uno dei suoi tre figli Stefano , vengono raggiunti da una raffica di mitra proveniente da una vettura che improvvisamente li affianca. Primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia. Autore: Carmelo Sciascia Cannizzaro ... un agguato di mafia crivellò con 46 proiettili Antonino Saetta, Presidente della prima sezione della Corte di Appello e suo figlio, mentre in auto tornavano a Palermo. Una triste storia di mafia. Antonino e Stefano Saetta morirono sul colpo. Dalle ricostruzioni, l'azione dei sicari incaricati da "Cosa nostra", non fu scatenata solamente dalla volontà di "punire" il magistrato per non essersi lasciato influenzare nei processi Chinnici e Basile, bensì, ebbe un ruolo Non solo perchè Antonino Saetta, quando è stato ucciso, era un magistrato di un livello piuttosto elevato in carriera, ma, soprattutto, perchè, per la prima volta nella nostra Storia, insieme con il magistrato, vittima designata, veniva ucciso anche uno dei suoi figli ed anche perchè, per la prima volta, veniva ucciso un magistrato con funzioni giudicanti, anzichè inquirenti, ossia un ... Così Saetta fu il primo giudice giudicante assassinato dalla mafia, chi emise le sentenze dei processi per gli omicidi del magistrato Rocco Chinnici e del Capitano dei Carabinieri Emanuele Basile. E chi avrebbe dovuto presiedere il famoso Maxiprocesso di appello alla mafia....

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Carmelo Sciascia Cannizzaro
DIMENSIONE
11,6 MB
NOME DEL FILE
Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia.pdf

DESCRIZIONE

Era la sera del 25 settembre 1988. Sulla strada statale 640 che conduce da Agrigento a Palermo, un agguato di mafia uccise con 46 proiettili Antonino Saetta, Presidente della prima sezione della Corte di Appello e suo figlio, mentre in auto tornavano a Palermo. Una triste storia di mafia. Il giudice Saetta, sentendosi in pericolo durante quel processo, aveva chiesto di essere trasferito ad altra Corte d'Appello, ma la sua richiesta non venne accettata: era necessaria la sua presidenza proprio in quel luogo e in quel processo per il suo equilibrio e il suo amore per la giustizia. Aveva obbedito, pur vivendo nel timore della morte violenta, e aveva condotto a termine quella fase del gravissimo e difficile processo con la coscienza e con lo scrupolo che gli erano abituali. Non lasciava trapelare le sue preoccupazioni ma quel giorno stesso dell'agguato, in famiglia lo notarono più pensieroso del solito. Forse era stato avvertito da oscure minacce. E stato definito un eroe, un martire della giustizia. Questa consapevole accettazione del pericolo da parte del giudice Antonino Saetta, la sua fedeltà al dovere senza chiedere né scorta, né altre forme di protezione è stata una scelta di eroismo e queste pagine vogliono rendere omaggio a questa figura di magistrato che lucidamente ha accettato di percorrere una strada di cui conosceva fin troppo bene il traguardo finale e che ha coinvolto suo figlio.

Ti piacerebbe leggere il libro?Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Carmelo Sciascia Cannizzaro. Leggere Antonino Saetta. Il primo magistrato giudicante assassinato dalla mafia Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI