Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico

Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico - Massimo Canevacci | Rochesterscifianimecon.com

...on Publishing; First English ed ... Con Antropologia della comunicazione visuale Massimo Canevacci applica un'etnografia "indisciplinata" basata sui concetti di "doppio vincolo" (Bateson), di "visus", di merci e feticismi materiali e immateriali che riempiono gran parte della comunicazione che ci investe e che in parte riproduciamo, dal cinema alla pubblicità, dall'arte al porno ... Massimo Canevacci | entervista ... . Antropologia della comunicazione visuale. Riassunto approfondito e allo stesso tempo concentrato del libro : "Antropologia della comunicazione visuale" di Massimo Canevacci, professore di ... Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico. Autore Massimo Canevacci, Anno 2017, ... Feticismi visuali tra corpi e metropoli. Autore Massimo Canevacci, Anno 2007, ... A ... Antropologia Della Comunicazione Visuale - Appunti di ... ... . Riassunto approfondito e allo stesso tempo concentrato del libro : "Antropologia della comunicazione visuale" di Massimo Canevacci, professore di ... Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico. Autore Massimo Canevacci, Anno 2017, ... Feticismi visuali tra corpi e metropoli. Autore Massimo Canevacci, Anno 2007, ... Antropologia della comunicazione visuale. Feticci, merci, pubblicità, cinema, corpi, videoscape. Il saggio si basa sul concetto espansivo di comunicazione visuale; transita tra fotografia, cinema, design, arte, moda, architettura, social network; focalizza alcune parole-chiave con lo scopo di esplorare l'attuale fase politico-culturale neo-autoritaria; applica nella ricerca l'indisciplina etnografica, lo stupor metodologico, le composizioni polifoniche. Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico. I Grandi Magazzini Mele nella Napoli della Belle époque. Ediz. illustrata. Quadrivium. Numero, geometria, musica, astronomia. Il grande libro dei nonni. Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico. Genesi. Frammenti di una storia vera. C'era una volta una casa di ringhiera. L'incontro che cura. Gesù, noi, gli ultimi. Lourdes. Jim Morrison & Doors. Aspettando il sole. Attraverso il corso si cercherà quindi di iniziare a sviluppare uno schema di analisi critica della rappresentazione anche attraverso uno sguardo agli sviluppi nella storia dell'antropologia visuale, l'etica dei film etnografici, la posizione dell'antropologo, la ricezione dei film etnografici e le politiche di rappresentazione. Antropologia della comunicazione visuale Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico. Questo libro ha avuto diverse avventure, non solo editoriali, sempre in transito. Tale modello sottintende una concezione del mondo cripto-evoluzionista, secondo cui si passa da un Massimo Canevacci. I sistemi di comunicazione. Ricerca approfondita sui sistemi di comunicazione, dalla comunicazione animale alle miniaturizzazioni elettroniche. (file.doc, 32 pag) Antropologia della comunicazione visuale. Riassunto del libro di Massimo Canevacci… Sincretika. Esplorazioni etnografiche sulle arti contemporanee di Massimo Canevacci - Bonanno: prenotalo online su GoodBook.it e ritiralo dal tuo punto vendita di fiducia senza spese di spedizione....

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Massimo Canevacci
DIMENSIONE
9,86 MB
NOME DEL FILE
Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico.pdf

DESCRIZIONE

L'ipotesi del libro muove verso un'antropologia-non-antropocentrica, estesa nelle sensorialità biografiche di cose-oggetti-merci e di animali-piante-minerali tra ecologie mentali, animismi digitali, paradossi vincolanti. A tal fine, il feticismo metodologico disloca le diverse genealogie del feticcio per dirigersi verso le liberazioni possibili di un meta-feticismo oltre le reificazioni. I mass media tradizionali definiscono sempre meno la rivoluzione digitale: il concetto di massa è morto; si sta esaurendo la "mediazione" dei media tra industria culturale e un pubblico compatto; infine, nelle culture digitali ciascun soggetto può decentrare la sua narrativa. Il concetto di social network è un paradosso linguistico. Il network (e il web) dissolve la società nel suo significato industrialista; per cui l'uso inglese di social indica un genere tipologico deprivato della connotazione storica di società. Social trasforma società in codice.

Ti piacerebbe leggere il libro?Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Massimo Canevacci. Leggere Antropologia della comunicazione visuale. Esplorazioni etnografiche attraverso il feticismo metodologico Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI