Natum esse. La condizione umana

Natum esse. La condizione umana - Alessandra Papa | Rochesterscifianimecon.com

...igure morali della condizione umana e del pensiero nativo, facendone punto di riferimento per la riflessione filosofica ... Nati per incominciare. Vita e politica in Hannah Arendt ... ... . NATUM ESSE. LA CONDIZIONE UMANA ... con il risentimento dell'uomo tecnologico di fronte al natum esse di Günther Anders e alla ripresa di quella potente categoria filosofica che è il natality di Hannah Arendt. Questo saggio, dunque, ci ricorda alla somma che la nascita ... La cura come questione filosofica (2014); Natum esse. La condizione umana (2018). Secondo momento. Galleria Alberoni, Sala Arazzi, ore 18. Testimonianza -concerto di Aless ... Natum Esse. La Condizione Umana - Papa Alessandra | Libro ... ... . La condizione umana (2018). Secondo momento. Galleria Alberoni, Sala Arazzi, ore 18. Testimonianza -concerto di Alessio Bidoli. Irene Veneziano al pianoforte Di qui le due forme di smemoratezza che, come ha spiegato bene in un suo recente testo Alessandra Papa, vengono a parola nella lingua italiana: il dimenticare, appunto, e lo scordare, il venir via (soltanto) dalla mente e il venir via (anche) dal cuore (Natum esse. La condizione umana, Vita e Pensiero, Milano 2018)....

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Alessandra Papa
DIMENSIONE
5,73 MB
NOME DEL FILE
Natum esse. La condizione umana.pdf

DESCRIZIONE

Chi è l'uomo? Una domanda 'radicale', che ci riguarda in prima persona singolare e che ci consegna un preciso compito filosofico, tanto urgente quanto ineludibile, ma che, al contempo, non può prescindere da una riflessione sull''essere nato'. In questo senso Alessandra Papa si propone di porre le basi per un'antropologia natale che si apra al Chi originario dell'uomo e pensi il sé proprio a partire da quella formidabile promessa di relazionalità che è la nascita. Del resto, nascere fra gli uomini è l'unica possibilità di umanizzarsi: Dio stesso ha scelto di nascere da una donna per chiedere ospitalità e cittadinanza nel mondo degli uomini, assoggettandosi a rimanere, per dirla alla maniera di Sartre, come una fragola di sangue in un grembo femminile. Nell'intento di delineare una semantica dell'umano alternativa alla consueta immagine dell'uomo - definito solo in base al suo essere 'mortale' e non già al suo essere 'natale' - il saggio prende in esame alcune figure morali della condizione umana e del pensiero nativo, facendone punto di riferimento per la riflessione filosofica. A iniziare da Giobbe, l'uomo savio che nella malattia maledice il giorno in cui è nato; per concludere, nell'epoca contemporanea, con il risentimento dell'uomo tecnologico di fronte al natum esse di Gunther Anders e alla ripresa di quella potente categoria filosofica che è il natality di Hannah Arendt. Questo saggio, dunque, ci ricorda alla somma che la nascita - sia essa intesa come un giorno in calendario o come il segno di un 'Totalmente Altro' che ci chiama alla vita - è quell'evento 'assolutamente nuovo' con cui ognuno di noi viene al mondo fra altri uomini, portando sempre con sé la domanda fondamentale sul 'Chi' dell'uomo, sulla sua collocazione nello spazio identitario delle relazioni umane e sul significato del proprio agire.

Ti piacerebbe leggere il libro?Natum esse. La condizione umana in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Alessandra Papa. Leggere Natum esse. La condizione umana Online è così facile ora!

LIBRI CORRELATI